Ricordati di essere sempre un esempio positivo,
è l'unico modo per vincere la guerra..

Luoghi Storici


Indice Prima Guerra Mondiale

Favoriti : 4

Pubblicato in : Battaglie, Battaglie moderne (700, 800, 900)

Hits

Battaglie dell'Isonzo

La principale direttrice d’attacco per l’Italia nel 1915 è il fronte carsico, qui i due contendenti sono separati dal fiume Isonzo, contro le cui difese saranno lanciate 11 offensive, 11 “spallate” massacranti per attacco e difesa, poi la dodicesima e Caporetto. leggi tutto

Battaglie di mine sul fronte alpino

Uno dei fronti in cui gli scontri assunsero una tipologia del tutto particolare è quello alpino. Tra le singolarità dello scontro in tali teatri vi era quello di scavare tunnel tra le creste dei monti per far saltare in aria le posizioni imprendibili. leggi tutto

Guerra dei forti, scontro tra “corazzate terrestri”

La guerra dei forti è un tipo del tutto particolare di battaglia che ebbe il suo esempio più completo e drammatico nel fronteggiarsi delle linee fortificate italiane e austro-ungariche lungo il confine tra il Trentino austriaco e il Regno d’Italia. leggi tutto

Piave e Vittorio Veneto, le battaglie del riscatto

Dopo la battaglia di Caporetto l’Italia sembra sul punto di cedere, ma assorbito lo choc iniziale, sul Piave l’esercito regge a tutti gli assalti, la battaglia d’arresto prima e quella del solstizio poi, preparano la strada alla riscossa di Vittorio Veneto leggi tutto
Figo: lo DIGO! Salva su Salvasiti.com Articoli simili Commenti autore Scrivi tu il primo commento su quest'articolo Riporta questo articolo sul tuo sito Aggiungi a lista preferiti Stampa Spedisci a un amico
Indice Prima Guerra Mondiale
PDF
 

Area Castelli Romani

visita il portale dei Castelli Romani

In Evidenza

L’assedio di Tuscolo e le virtù romane
Cincinnato viene chiamato dal senato e difendere Roma
Bombardamento americano dell'abazia di Cassino
L'abazia di Cassino viene bombardata e distrutta dagli alleati
Affondamento della corazzata Roma
La corazzata Roma viene colpita e affondata dopo la firma dell'armistizio