Ricordati di essere sempre un esempio positivo,
è l'unico modo per vincere la guerra..

Luoghi Storici


Speciale

La Grande Guerra
vista dalla
Domenica del Corriere

Luoghi Storici
Ara Pacis, la guerra è finita (Lazio)

Favoriti : 19

Pubblicato in : Monumenti e Sacrari, Mnonumenti e Sacrari


Una veduta d'insieme dell'Ara PacisL’Ara Pacis è un altare eretto per celebrare la pacificazione di tutti i territori dell’Impero, un altare dedicato alla tanto sospirata pace, la Pax Romana. Questo periodo va dalla proclamazione della fine della grande guerra civile (29 a.C.) fino alla morte di Marco Aurelio (180 d.C.).
Il grande altare fu voluto dal senato in occasione del ritorno di Augusto dalle campagne per la pacificazione della Spagna e dalla Gallia meridionale durate ben tre anni, Augusto tornò nel 13 a.C., il monumento fu inaugurato il 30 gennaio del 9 a.C. Nel periodo della Pax Romana, l’Impero combatté comunque guerre contro nemici esterni quali i Parti e alcune tribù germaniche, ma al suo interno tutto era normalizzato.

Leggi tutto... Figo: lo DIGO! Salva su Salvasiti.com Articoli simili Commenti autore Scrivi tu il primo commento su quest'articolo Riporta questo articolo sul tuo sito Aggiungi a lista preferiti Stampa Spedisci a un amico
PDF
 
Al sacrario del Grappa (Veneto)

Favoriti : 18

Pubblicato in : Monumenti e Sacrari, Mnonumenti e Sacrari


E’ stata una settimana carica di fatiche fisiche e di emozioni sui teatri della Grande Guerra. Il grosso del percorso è scivolato via, oggi la gran parte del nostro gruppo ritornerà a Roma. Piove e fa freddo, non sembra agosto, ci fermiamo in un bar presso il quale passa la corriera per la stazione dei treni, salutiamo gli altri, il resto del viaggio è solo per me e Luigi.
Anche noi ci incamminiamo per prendere la corriera ma verso Bassano del Grappa dove arriviamo che è già buio dopo aver affrontato altre due tappe, una, molto interessante, la mostra intitolata “la guerra in salotto” è incredibile quanti riutilizzi sono stati inventi per gli oggetti della trincea, armi comprese. Tra bossoli che diventano fioriere o calici da messa, ritagli di ottone tagliacarte finemente lavorati, corone di forzamento e bossoli,

Leggi tutto... Figo: lo DIGO! Salva su Salvasiti.com Articoli simili Commenti autore Scrivi tu il primo commento su quest'articolo Riporta questo articolo sul tuo sito Aggiungi a lista preferiti Stampa Spedisci a un amico
PDF
 
Assedio di Gaeta (Lazio)

Favoriti : 12

Pubblicato in : Battaglie, Battaglie moderne (700, 800, 900)

Data 5/11-13/02/1861
Luogo
Gaeta
Contendenti Regno di Sardegna/Regno delle due Sicilie
Forze in campo 18.000/16.700
Perdite 367/2.800
Esito sconfitta dell’esercito borbonico e fuga a Roma di Francesco II

L’assedio di Gaeta rappresenta la fase finale del processo di dissoluzione del Regno delle due Sicilie, ovvero quando gli elementi dell’esercito regolare di Fancesco II sopravvissuti alle precedenti battaglie si asserragliano nelle fortezze di Capua e Gaeta, ormai attaccati sia dai garibaldini che dalle truppe regolari dell’esercito piemontese, che hanno varcato il confine il 12 ottobre senza dichiarazione di guerra (ad uno stato ancora sovrano) e stanno portando sul suolo napoletano 46 battaglioni con 39.000 uomini che insieme ai garibaldini costituiscono una forza di 64.000 uomini contro 50.000 napoletani. Durante l’assedio vero e proprio si fronteggeranno 18.000 napoletani contro 16.700 piemontesi.

Leggi tutto... Figo: lo DIGO! Salva su Salvasiti.com Articoli simili Commenti autore Scrivi tu il primo commento su quest'articolo Riporta questo articolo sul tuo sito Aggiungi a lista preferiti Stampa Spedisci a un amico
PDF
 
Pasubio, una vetta martoriata (Trentino)

Favoriti : 18

Pubblicato in : Itinerari Turistici, Grande Guerra

Il percorso che seguiamo è molto lungo, la salita non è particolarmente impegnativa, anche con uno zaino molto pesante andiamo avanti senza problemi. La prima parte del tragitto è ancora come quella di ogni ascesa del nostro clan, risate e battute chiacchiericcio leggero nei tratti in cui i polmoni sono poco impegnati dalla non eccessiva pendenza. Man mano che si avanza però i segni della guerra si fanno sempre più evidenti. È strano, molto strano pensare che novanta anni fa qui si è combattuta una guerra, sembra un sacrilegio il solo pensare che la silenziosa maestosità di queste montagne possa essere stata violata da cannonate, urla, colpi di fucile. Eppure anche a distanza di così tanti anni i segni che troviamo lungo la via sono inequivocabili, tratti di trincea, crateri, gallerie, postazioni varie scavate nella roccia.

Leggi tutto... Figo: lo DIGO! Salva su Salvasiti.com Articoli simili Commenti autore Scrivi tu il primo commento su quest'articolo Riporta questo articolo sul tuo sito Aggiungi a lista preferiti Stampa Spedisci a un amico
PDF
 
I ragazzi del '99

Favoriti : 31

Pubblicato in : Personaggi, Personaggi

Nacquero nel 1899, l’ultimo anno del secolo che aveva visto la fine dell’epopea napoleonica, tutti i moti indipendentisti d’Europa, i moti risorgimentali, l’unità italiana e quella tedesca, l’indipendenza della Grecia sfuggita all’Impero Ottomano; la corsa alle colonie compiuta da tutte le grandi potenze mondiali, e poi la rivoluzione industriale, l’inizio timido del benessere e del consumismo, la rivoluzione dei costumi.
Hanno passato un’infanzia annegata da una parte dai traumi degli scontri sociali tra lo stato e i movimenti operai, dall’altra dall’ostentata serenità ben educata e ben vestita della Belle Epoque, da quell’ottimismo spesso cieco che voleva lasciarsi alle spalle tutto ciò che era stenti, fatica e privazioni. La società iniziava la trasformazione da rurale e contadina a industriale, e i ragazzi nati in quell’ultimo scorcio di ‘800 trascorrevano la loro infanzia ignari del fatto che gli equilibri del “concerto delle nazioni” ovvero la pace delle diplomazie europee e forse più realisticamente dell’equilibrio della forza e della reciproca diffidenza, era sempre più precaria.


Leggi tutto... Figo: lo DIGO! Salva su Salvasiti.com Articoli simili Commenti autore Commenti utenti (2) Riporta questo articolo sul tuo sito Aggiungi a lista preferiti Stampa Spedisci a un amico
PDF
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 8

Area Castelli Romani

visita il portale dei Castelli Romani

In Evidenza

L’assedio di Tuscolo e le virtù romane
Cincinnato viene chiamato dal senato e difendere Roma
Bombardamento americano dell'abazia di Cassino
L'abazia di Cassino viene bombardata e distrutta dagli alleati
Affondamento della corazzata Roma
La corazzata Roma viene colpita e affondata dopo la firma dell'armistizio



Classifica di siti - Iscrivete il vostro!
TheSpider.it - web directory italiana